Ultime dalla casetta al Marzapane

lunedì 16 giugno 2014

Torta di Ciliegie, la mia è con farina di kamut

Ho servito la mia torta di ciliegie sul piatto da dolce Wald della linea “Impronte Blu

Nella borsa della spesa:
500 g di Ciliegie
200 g di Farina bianca di kamut
100 g di Amido di mais
150 g di Zucchero
120 g di Burro
3 Uova a temperatura ambiente
3 cucchiai di Rum
1 vasetto di Yogurt, bianco o alla ciliegia
1 cucchiaino di Lievito per dolci
1 pizzico di Sale
1 Limone, la scorza

Per la tortiera da 22 cm di diametro:
Burro morbido
Zucchero di canna

Per decorare, salsa di ciliegie:
200 g di Ciliegie
50 g di Acqua
30 g di Zucchero
3 fogli di Colla di pesce



Vi racconto il “come fare”:
Per prima cosa, lavate e denocciolate le ciliegie, mettetele da parte e preriscaldate il forno a 180°C. Iniziate poi con la preparazione dell’impasto: in una terrina capiente, lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida e ben montata e aggiungete un uovo per volta mescolando bene.
Miscelate le polveri (farina, amido, lievito e sale) e aggiungetele, poco alla volta, alla crema di burro, zucchero e uova, avendo cura di incorporarle per bene. Aggiungete il vasetto di yogurt e mescolate, poi aggiungete la scorza di limone e il rum ed incorporate anche questi ultimi ingredienti.
Imburrate bene la vostra tortiera e “infarinatela” con lo zucchero di canna poi versate nello stampo l’impasto ed infine guarnite con tutte le ciliegie denocciolate: pressate leggermente ogni ciliegia sulla superficie dell’impasto, senza affondarle del tutto. Cuocete il dolce in forno già caldo per circa 45 minuti.
Preparate adesso la vostra salsa di ciliegie: lavate e denocciolate quindi frullate le ciliegie, mettete da parte il frullato. In un pentolino scaldate l’acqua con lo zucchero fino ad ottenere uno sciroppo, spegnete il fuoco e aggiungete la colla di pesce (ammollata prima in acqua fredda e ben strizzata) e il frullato di ciliegie, mescolate e lasciate raffreddare.
Terminata la cottura del dolce, attendete che si raffreddi prima di sfornarlo e servirlo cosparso di salsa alle ciliegie.



Un pizzico di :
Le ciliegie sono il mio frutto estivo preferito, seguite dall’anguria e dalle pesche (quelle buone e succose, quelle che si staccano bene dal nocciolo!), ma prima d’ora non mi ero mai cimentata in una torta che ne esaltasse il gusto. Il buongustaio, in un tempo ormai lontano, pare la mangiasse spesso e quando mi disse che desiderava provare la “mia”, ecco che mi sono resa conto che non c’era una “mia torta di ciliegie”… rammaricandomi dell’assenza, ho subito provveduto a sfogliare riviste e leggere ricette fino a fare una crasi tra quelle che più mi ispiravano. Poi ho sostituito la normale farina con la mia di kamut, così è nata una torta deliziosa, vagamente rustica, resa più succosa dalla salsa, che è divenuta la “mia”, anzi, la “nostra” e che sarà quella che d’ora in poi profumerà la casetta al marzapane in tempo di… cerase!


clicca"mi piace"

3 commenti:

  1. questa torta di ciliege è spettacolare,buonissima,brava

    RispondiElimina
  2. Ne mangerei volentieri una fetta mia cara Tì, specialemente in questo periodo di "lagnusia ferrea". Je suis tombé, come dicono i francesi...! Caduta nell spirito, e non fisicamente...il che forse è anche peggio! Un baciotto, Ale.

    RispondiElimina
  3. Non ho mai provato la farina di kamut e la tua torta mi invoglia a provare.
    Un abbraccio a te.

    RispondiElimina

Le tue parole al marzapane sono come una tavolozza di colori, utili per colorare il mondo insieme, pronte a dare vita a nuovi spunti... e sono gradite, sempre!

Gli amici