Ultime dalla casetta al Marzapane

venerdì 14 dicembre 2012

Biscotti Reginella



Nella borsa della spesa:
1 Kg di Farina, la mia di Farro
400 g di Zucchero
400 g di Burro
2 dl. di Latte, il mio parzialmente scremato
un pizzico di Vaniglia
qualche goccia di essenza d’Arancia
4 Uova
semi di Sesamo (cimino) q.b.
un pizzico d’Ammoniaca

Nota:
La ricetta è tratta da uno dei miei libri, che si colloca di diritto in quella mia biblioteca culinaria, dal titolo: Cucinare alla Siciliana di Carmelo Sammarco. Vi riporto esattamente le dosi e il procedimento spiegato nel testo, le mie uniche varianti sono state per la scelta della farina, al farro piuttosto che di grano tenero, e per l’utilizzo di un pizzico di lievito per dolci al posto dell’ammoniaca, il resto segue come da ricetta originale!



Vi racconto il “come fare”:
Ponete dentro una ciotola capiente lo zucchero, l’essenza d’arancia, l’ammoniaca (o lievito per dolci), il burro ammorbidito e tagliato a fiocchetti e le uova, impastate con cura. Aggiungete la farina e continuate a lavorare la pasta fin quando diverrà consistente quindi lasciate l’impasto a riposo, in un luogo caldo, per 1 ora circa.
Riprendete l’impasto e dategli forma di bastoncini poco più spessi di un dito, tagliateli a tocchetti lunghi circa 5 cm. Passate i biscotti prima dentro una ciotola contenete il latte e poi nei semi di sesami fino a ricoprirli bene su tutta la superficie.
Disponete i biscotti su una placca da forno imburrata, o coperta con carta da forno, e cuocete a 180°C per 15-20 minuti.



Un pizzico di :
Una ricetta che porta in grembo il gusto di vecchi ricordi, sempre da bambina potevo trovarli in dispensa, il sapore dei “viscotta” (biscotti) dalle note agrumate presenti nel piatto dei morti o durante le festività tutte nostrane di questo periodo.
Ebbene sì, questi biscotti sono una tipica ricetta siciliana, o più precisamente palermitana (non so bene se nel resto dell’isola siano diffusi come nel capoluogo) e li adoro.
Adoro il gusto del sesamo, che noi palermitani mettiamo sul pane sempre, altrimenti non è pane che si rispetti, e adoro i biscotti secchi con un certo carattere come i reginella… seppure il mio buongustaio partenopeo non riesce ad apprezzare nel profondo, Lui che non è mica cresciuto con il profumo del sesamo che si scotta in forno e si spande per le stanze mentre le lucine di natale impazzano su note di dolcezza…

17 commenti:

  1. Magnifici questi biscotti!!! Meravigliose anche le foto!

    RispondiElimina
  2. Li ho mangiati piu' volte in Sicilia. I tuoi sono come gli originali!
    Un salutone Susy di ricotta...che passione

    RispondiElimina
  3. devo dire che sono tra i biscotti tipici della nostra zona, i miei figli li adorano.
    ciao

    RispondiElimina
  4. che spettacolo questi biscotti! e con la farina di farro saranno ancora più gustosi!
    sono più volte in Sicilia...mannaggia non mi è mai capitato di assaggiarne!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Giuggiulena! Mi piace il sesamo e l'ampio uso che si fa in Sicilia. Devono essere deliziosi questi biscotti.

    RispondiElimina
  6. Li ho sempre comprati, ma ora non ho più nessuna scusa, li devo fare a casa! Sono deliziosi.

    RispondiElimina
  7. I biscotti regina sono i preferiti di M.. Naturalmente, abitando a Palermo li compriamo già fatti, croccanti e profumati nella nostra panetteria!
    Ma anche saperli fare, non sarebbe male!
    Grazie per la ricetta di questo classico sicilianissimo biscotto!
    Elli

    RispondiElimina
  8. I " viscotta ca giuggiulena" sono i miei preferiti; adoro inzupparli nel latte e vedere tutti quei semini che galleggiano.
    Ti sono venuti benissimo....ancora devo postare la mia ricetta.
    Un abbraccio a te.

    RispondiElimina
  9. Non sono mai stata a Palermo sebbene sia venuta in Sicilia varie volte. Sono sempre affascinata dalla cucina e dalla cultura di quest'isola magnifica. Questi biscotti non li conoscevo per nulla. Grazie per averne condiviso la ricetta :D

    RispondiElimina
  10. Spero di riuscire a farli!!
    Bravissima
    Buon Natale carissima un bacio grande!!

    RispondiElimina
  11. Come ti capisco!!! Il profumo del sesamo è inconfondibile e così profondo nei ricordi di ciascun palermitano. Io li faccio in versione gluten free: che mondo sarebbe senza reginelle!!!

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che bei ricordi!!! Fin da quando ero piccola li divoravo immergendoli nel latte freddo col caffè!!! Davvero buoni...devo assolutamente provare la tua ricetta! Buona settimana

    RispondiElimina
  13. Il titolo non mi diceva niente, poi ho visto le foto e.... che bellezza!
    Li adoro, e li proverò quanto prima: brava (come sempre!)
    Baci

    RispondiElimina
  14. Regina reginella
    quanti passi devo fare per arrivare al tuo castello
    con la fede e con l'anello
    con la punta del coltello
    regina reginella ?

    Adoro questi biscotti e mi paice un sacco la tua rivisitazione con la farina di farro. Ottima scusa per replicare :D!
    Un abbraccio grande e tanti auguri di buone Feste a te e famiglia ^_^

    RispondiElimina
  15. Complimenti, bellissimo blog!! Ottime ricette!!
    http://www.ricette-dolci-ricette.com
    http://www.le-ricette.it

    RispondiElimina

Le tue parole al marzapane sono come una tavolozza di colori, utili per colorare il mondo insieme, pronte a dare vita a nuovi spunti... e sono gradite, sempre!

Gli amici