Ultime dalla casetta al Marzapane

venerdì 16 novembre 2012

Babà al rum… il mio? Di kamut!

Piatto e forchetta Wald della linea Impronte Blu
Nella borsa della spesa:
300 g di Farina di kamut
50 g di Zucchero
4 Uova a temperatura ambiente
100 g di Burro morbido
1 cubetto (25 g) di Lievito di birra
1 pizzico di Sale

Per la bagna:
500 g di Acqua
250 g di Zucchero
250 ml di Rum bianco

Il mio babà con farina di kamut, ma se preferisci puoi usare farina manitoba!


Vi racconto il “come fare”:
Sciogliete per prima cosa il lievito di birra in 2 cucchiai d’acqua tiepida, aggiungete 1 cucchiaio colmo di farina (preso dal vostro peso totale) e due cucchiaini di zucchero (sempre presi dal peso totale indicato in ricetta). Impastate per bene e lasciate raddoppiare il volume di questo vostro "lievitino".
In una capiente ciotola versate la vostra (rimanente) farina a fontana, aggiungete il restante zucchero, il pizzico di sale, le uova e il burro tagliato a fiocchetti. Versate anche il lievitino e impastate per bene tutti gli ingredienti; lavorate molto l’impasto in modo da far assorbire bene tutti i liquidi e da renderlo quanto più elastico possibile. Lasciate poi lievitare fino al raddoppio del volume, serviranno circa 30 minuti.
Trascorso questo primo tempo di lievitazione, imburrate e infarinate il vostro stampo (io ho utilizzato uno stampo da 20 cm di diametro, dai bordi smerlati e alti circa 15 cm) e sistematevi dentro l’impasto. Coprite con un canovaccio quindi lasciate lievitare ancora 1 ora o fino al nuovo raddoppio del volume.
Intanto potete preparare la bagna al rum. Versate acqua e zucchero dentro un tegamino e portate sul fuoco; al bollore, lasciate cuocere lo sciroppo per 5-6 minuti. Spegnete il fuoco, lasciate raffreddare un po’ e poi aggiungete il rum. Lo sciroppo al rum dovrà raffreddarsi completamente prima di essere usato sul dolce.
Intanto preriscaldate il forno a 180°C e appena l’impasto avrà terminato la sua lievitazione, infornate e cuocete il babà per 30 minuti. Per controllare la cottura potete fare la “prova stuzzicadenti”.
Appena il babà sarà cotto, lasciatelo intiepidire, toglietelo dallo stampo e – da freddo – irroratelo con lo sciroppo di rum: versate un po’ di bagna, lasciate assorbire e versate altra bagna, così fino a renderlo ben zuppo.

Il mio babà con farina di kamut, ma se preferisci puoi usare farina manitoba!


Ricetta per il bimby

Versate nel boccale tutti gli ingredienti per l’impasto, chiudete con il coperchio e azionate per 30 sec. vel. 6. Lasciate lievitare nel boccale per 30 minuti poi lavorate ancora 1 min. vel. Spiga. Trasferite adesso l’impasto nell’apposito stampo ben imburrato e infarinato e lasciatelo lievitare per 1 ora o fino al raddoppio.
Cuocete in forno già caldo a 180°C per 30 minuti. Per controllare la cottura potete fare la “prova stuzzicadenti”.
Per preparare la bagna al rum: inserite nel boccale pulito sia l’acqua che lo zucchero e azionate per 8 min. a 80°C vel. 1. Lasciate raffreddare un paio di minuti quindi aggiungete il rum e mescolate 30 sec. vel. 1. Trasferite lo sciroppo al rum in un boccale e lasciatelo raffreddare bene prima di usarlo.
Appena il babà sarà cotto, lasciatelo intiepidire, toglietelo dallo stampo e – da freddo – irroratelo con lo sciroppo di rum: versate un po’ di bagna, lasciate assorbire e versate altra bagna, così fino a renderlo ben zuppo.

Piatto Wald della linea Impronte Blu

Un pizzico di :
Essì, inizia l’autunno anche da noi perché – pioggia a parte, che comunque non ci ha fatto sentire la sua mancanza – le temperature ormai stentano a salire sopra i 20 gradi. Autunno davvero mite, il sole sulla pelle scalda parecchio, e non viene proprio voglia di osar di lana… ad ogni modo in casa marzapane si ricomincia ad usare il forno con regolarità e dopo essermi sbizzarrita nel servire al mio buongustaio un po’ della mia terra fatta manicaretto, un dolce dal tipico sapore partenopeo di certo non guasta.
Ho amato il babà al primo morso, in quel di Napoli. Ho compreso che non è affatto un dolce scialbo, così come pensavo quando l’unico provato era quello venduto dalle nostre pasticcerie; mi piace sia così, semplice e al solo gusto del rum, che farcito o decorato con la panna.

Piatto e forchetta Wald della linea Impronte Blu

A Napoli ho provato spesso le monoporzioni servite in coppetta, piccoli babà immersi in crema al limone o in crema al cioccolato… non avendo gli stampini adatti, mi sono cimentata in un babà unico, grande, ma chissà che in futuro non ritenti con qualche piccola variante, per la felicità del mio maritino buongustaio e partenopeo :)
Al momento vi auguro un buon fine settimana e speriamo che non piova


11 commenti:

  1. Buono se c'era un po di panna era ancora piu super.

    RispondiElimina
  2. Anch'io l'ho sempre mangiato in monoporzione. Complimenti l'aspetto invoglia molto.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Ma quanto ti è venuto bene?!?!...è davvero bello!e chissà che buono!...bell'idea usare il kamut!

    RispondiElimina
  4. Complimenti è perfetto, chissà il gusto, sarà sicuramente ottimo!!!!! Ti auguro un felice we

    RispondiElimina
  5. Ti è venuto benissimo i miei complimenti.
    Un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  6. Uhhhh Tiziana ma che bontà assoluta! E con una variante per me mai provata! Adoro da sempre le farine alternative e visto che hai anche le versioni per bimby non vedo ora di comprarlo per natale e provarle tutte le tue ricette -bimby!
    Intanto Complimentissimi e un bacione

    RispondiElimina
  7. che spettaoclo Tiziana!!! bravissima, chissà che bontà!

    RispondiElimina
  8. Ma che bella questa versione con la farina di kamut: bravissima!! :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. non ho parole sei statabravissima cottura perfetta e bagna perfetta complimenti

    RispondiElimina

Le tue parole al marzapane sono come una tavolozza di colori, utili per colorare il mondo insieme, pronte a dare vita a nuovi spunti... e sono gradite, sempre!

Gli amici