Ultime dalla casetta al Marzapane

lunedì 23 aprile 2012

Torta salata: brisè con crema di cavolfiore ubriaco


Nella borsa della spesa
Per la pasta brisè:
300 g di Farina 00
150 d di Burro freddo
1 pizzico di Sale
Acqua ghiacciata q.b. (circa 100 ml)

Per il ripieno:
1 Cavolfiore verde
1 cipollotto biondo
2 filetti di Acciuga sott’olio
1 + ½ bicchieri di Vino bianco
30 g di Burro
2 cucchiai di Farina 00
1 cucchiaio di Passoline e Pinoli
2 cucchiai Pangrattato
50 g di Formaggio feta
Olio evo, Noce moscata, Sale e Pepe q.b.

Vi racconto il “come fare”:
In una capiente pentola, mettete a bollire dell’acqua. intanto pulite e mondate il cavolfiore e tagliatelo a ciuffetti; al bollore, salate l’acqua e sbollentate la verdura per 10 minuti circa. Scolate il cavolfiore e tenete da parte un mestolo di acqua di cottura.
Affettate il cipollotto, versatelo in un tegame aggiungendo un generoso filo d’olio evo (olio extra vergine d’oliva) e rosolate a fiamma moderata. Appena i pezzetti di cipolla si saranno imbionditi, aggiungete i filetti d’acciuga e lasciate sciogliere per insaporire il soffritto. Aggiungete dunque i ciuffetti di cavolfiore e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. A sfumatura avvenuta, aggiungete al condimento il mestolo di acqua di cottura che avrete tenuto da parte, passoline e pinoli, aggiustate di sale e pepe, coprite con apposito coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti circa, o fin quando il liquido di fondo non si sia ben ristretto.
Preparare una salsa (tipo salsa besciamella) facendo fondere i 30 g di burro ai quali aggiungerete 2 cucchiai di farina bianca, mescolando energeticamente con una frusta, e un bicchiere di vino bianco. Addensate la salsa sul fuoco, a fiamma moderata, aggiungete un pizzico di noce moscata ed a cottura ultimata, versate questa salsa sul condimento preparato con il cavolfiore, mescolate bene e lasciate riposare.
Preparare la vostra base per la torta salata, la pasta brisè: impastate la farina con il burro a pezzetti, un pizzico di sale e l’acqua gelata. Impastate prima con la punta delle dita, per far assorbire il burro alla farina, poi con le mani molto velocemente. Non lavorate troppo l’impasto, ma così come per la preparazione di una frolla, giusto il tempo necessario ad amalgamare tutti gli ingredienti. Formate un panetto, avvolgetelo in pellicola trasparente e ponetelo a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo di riposo, stendete la pasta brisè con un mattarello. Foderate una teglia (precedentemente unta e infarinata, oppure foderata di carta da forno) da 26 cm di diametro, fondo e bordi, bucherellando il fondo dell’impasto con i rebbi di una forchetta. Coprite la teglia con carta alluminio e posizionate sul foglio di alluminio una manciata di fagioli (eviteranno all’impasto di lievitare in forno); infornate in forno già caldo a 180°C per 30-35 minuti.
Trascorso questo tempo, tirate fuori la teglia dal forno, allontanate il foglio alluminio e i fagioli e condite la torta salata: coprite il fondo dell’impasto con le fettine di formaggio feta, poi versate il condimento di cavolfiore fino a riempire lo stampo e terminate con il pangrattato a coprire abbondantemente la superficie della torta e un filo d’olio evo. Infornate nuovamente per 15 minuti per ultimare la cottura.


Un pizzico di :
Il cavolfiore, o per noi siculi amichevolmente definito “broccolo”, è uno di quei profumi (invadenti e persistenti) che ha caratterizzato tutta la mia vita precedente; la fase pre-matrimonio, la vita in casa dei miei. Lo amano, viene cucinato almeno 2 volte a settimana per tutto il periodo di sua presenza tra i banchi del mercato; viene osannato, direi quasi, i miei hanno una vera passione per il cavolfiore ed io, grazie a loro, lo apprezzo da sempre. Il mio amato buongustaio è passato dal tollerare il cavolfiore, al chiederlo a gran voce… così innanzi a questa torta salata l’ho visto pago e felice. Come spesso accade, è una pietanza nata dalla necessità di mettere in tavola ciò che avevo in frigo, il risultato ci ha però conquistati così desideravo condividerla con tutti voi nell’augurarvi oggi un buon inizio settimana



...questa ricetta ha partecipato ad un contest per saperne di più clicca QUI

20 commenti:

  1. oh mamma che vedo! una torta deliziosa!! complimenti... un'idea fantastica da provare

    RispondiElimina
  2. mi sembra proprio gustosa...la proverò di sicuro :)

    RispondiElimina
  3. Tiziana... quella fettina è per me, vero?? :-) Appetitosissimo, inusuale e veloce, da copiare subito subito, grazie e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  4. ma grazie mille, provvedo subito ad aggiungere il tutto! Un abbraccio e...in bocca al lupo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. ma che bella ricettina, cara, accidenti! una crostata favolosa! e la crema dentro è proprio invitante (acciuga a parte per me!)!!!

    RispondiElimina
  6. mamma mia che cosa sto vedendo una torta salata che provero'al più presto grazie

    RispondiElimina
  7. A me piace il cavolfiore, questa torta salata con la feta mi stuzzica molto. Poi è bello anche a vedere.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  8. ma è una meraviglia! La voglio fare SUBITO (e se consideri che sono le quattro e mezze di pomeriggio, ho un grave, GRAVISSIMO problema di urgenza) =)

    RispondiElimina
  9. Troppo invitante assolutamente da fare!!!! slurp

    RispondiElimina
  10. Fantastico questo ripieno e cucinato cosi` potrei perfino ingannare mia figlia che per ora tollera ma so che l'amera`
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Favolosa come sempre, pensa stuzzica anche me che invece il cavolfiore non lo sopporto, io a differenza tua quando ero una ragazzina e la mia mamma lo cucinava, rientrando dalla scuola sentivo quella che per me era la "puzza" di cavolfiore ancora prima di arrivare sull' uscio di casa, e mi passava la fame in un lampo !!!
    Ora sono grandicella, lo sopporto ancora poco ma potrei fare un' eccezione ... la tua ricetta è davvero molto invitante ...
    Bravissima
    Un abbraccio
    Love et bisous Ve

    RispondiElimina
  12. Ciao, una crostata che mette davvero curiosità! Il cavolfiore con la feta non l'abbiamo mai provato e la cottura nel vino ci incuriosisce molto, alla prossima stagione proveremo!
    baci baci

    RispondiElimina
  13. Buonssima!!! Mi piace sta idea del cavolfiore ubriaco ;)... E dell'uvetta dei pinoli... Tutto insime... Ottimo!

    RispondiElimina
  14. m'intriga! un'idea da salvare!

    ciaooo
    roberta

    RispondiElimina
  15. ottima ricetta!
    sono rimasta incantata anche dalla preparazione della pasta... che belle le foto!!!

    RispondiElimina
  16. stuzzica davvero l appetito , buona e brava a te. un bacione

    RispondiElimina

Le tue parole al marzapane sono come una tavolozza di colori, utili per colorare il mondo insieme, pronte a dare vita a nuovi spunti... e sono gradite, sempre!

Gli amici